mercoledì 5 dicembre 2012

Il ciambelletto che vien dalla campagna (…. e poi parte per la città) Ciambelletti al vino con anice, pistacchi e pinoli



Questa è la storia di un’amicizia. No è la storia di due amicizie che in qualche modo portano l’una all’altra. La prima, giusto per voler numerare le cose, risale a molti anni fa , quando ero adolescente e la cucina per me era solo un ripiano con quattro fuochi e di più nin zapevo. La seconda , più recente, è virtuale ma ha lo stesso valore della prima.
I ciambelletti che vedete nella foto sono il frutto di un’antica tradizione bellegrana. Bellegra è un piccolo paesino arroccato su un monte. Non è la prima volta che ne parlo. Si trova in provincia di Roma e sembra un presepe per quanto è bello. Mi reco almeno una volta all’anno a fare un giretto (tipo cammino di santiago J) . C’è buona aria, una vista mozzafiato sulla vallata, una campagna ricca di vigneti e ortaggi che non vi dicoe ...mia zia Rosaria. Zia di adozione ma poco importa. Ha la sua casa estiva qui ma  vive a Milano e ogni volta mi insegna qualcosa in cucina.  La conosco da una vita ed è ’ lei che mi ha insegnato a fare questi dolcetti tipici di queste parti. Sono la fine del mondo! Ora per farla breve  vi dico che li ho adottati come dolce ufficiale di casa mia. Perché?  Beh, sono di facile realizzazione, si fanno con tre ingredienti base e si possono arricchire come più piace. Li preparo tutto l’anno: per natale, a pasqua e in generale per sgranocchiarli e regalarli , per  farli conoscere. Ho amici che ne vanno matti. Quest’anno il mio parco amicizie si è arricchito e ne sono davvero contenta. Sono sempre stata  scettica verso le amicizie che nascono in rete (…figuriamoci i matrimoni poi!) ma come sempre accade in questi casi, mi sono dovuta felicemente ricredere. Ho conosciuto Sara navigando tra i foodbloggers alla ricerca di pizze e indicazioni sul lievito madre. Ecco, lei è un vero guru in questo ed è cosi che è iniziata. La settimana scorsa le  ho spedito i ciambelletti campagnoli perché li provasse. E sapete dove si trova lei?  A Milano naturalmente  ed il mio personale  cerchio si chiude.
Se avete voglia di impacchettare dolcetti e biscotti, vi consiglio questo sito, ci sono cosette davvero carine. anche in vista del natale.


Cosa vi occorre:
1 bicchiere di olio evo
1 bicchiere di vino bianco o rosso
1 bicchiere di zucchero
Farina q.b.
Zucchero per decorare
Anice, pistacchi, pezzetti ni di cioccolata, pinoli…C’è chi aggiunge una punta di lievito. Io non la metto ma fate voi.


Come procedere: 
Lavorate con le mani in una coppa  i tre ingredienti con una manciata di farina. Aggiungete l’anice e continuato a lavorare. Se vi sembra tanto liquido aggiungete altra farina sino ad ottenere un impasto elastico  ma molto morbido. Fatene un salame e tagliatene un pezzetto. Di  ogni pezzetto fatene salamini i cui lembi andrete a unire. Passate solo un lato del ciambelletto nello zucchero e aggiungete le spezie che avete scelto per decorare. Mettete in forno già caldo a 180 gradi statico per circa 10 minuti o comunque sino a quando non sono dorati.

Con questa ricetta partecipo al contest di Dida








37 commenti:

  1. Hai un bel modo di presentare le ricette.
    In questo devo migliorare.
    Credo che proverò a farli questi biscotti.
    Comunque, ti ho risposto anche da me.
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. ciao Fulvia,
    molto bello il tuo post! sono 4 anni che ho il blog e ho potuto constatare anche io che, alla fine, la blogosfera è proprio come la vita reale, ci sono tutti gli ingredienti, amicizie vere, falsità, ipocrisia, gentilezza, disponibilità, umiltà, presunzione e ... chi più ne ha più ne metta però è sempre piacevole e 'confortevole' leggere di bei rapporti che nascono e di belle persone :)
    grazie per le informazioni sul paesino che non conoscevo affatto, io son di casa a Colleferro, dove risiede parte della mia famiglia, ed ho scoperto che non è molto lontano, circa 30 kn, per cui me lo appunto per il prossimo week end che passerò da mia zia!
    le tue ciambellette infine sono proprio gustose, ti va di portarle al mio contest sui dolci con il vino? se si ti aspetto con gioia :) ...
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dida, sono contenta la pensi come me. Se hai possibilità fai un bel giro a Bellegra, è un posto delizioso, sembra incantato.Grazie per l'invito, partecipo volentieri.
      a presto

      Elimina
  3. Quando si incontra un'amica (in qualunque modalità!) è sempre una grande fortuna! :)
    Le ciambelline al vino si usano anche dalle mie parti, ma è la prima volta che le vedo arricchite con frutta secca e cioccolata! Buone!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Che bontà, me le immagino con un buon vino dolce dopo cena...favola!!!

    RispondiElimina
  5. grazie Fulvia di essere già passata, aggiungo subito la tua ricetta e ... mi appresto anche a provarla subito! domenica mattina ho organizzato un piccolo evento propri nella Cantina che sponsorizza il contest e volevo preparare un pò di cosucce con il vino tipo proprio tarallucci dolci e salati, quindio la tua ricetta mi sembra proprio adattissima...ti farò sapere!
    un abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  6. Questi ciambelletti sono da provare! Mi piacciono molto gli ingredienti.
    Grazie per avermi fatto conoscere Bellegra, a Natale sicuramente ha l'aspetto di un presepe :)!
    A presto!

    RispondiElimina
  7. A mio marito piacciono molto i biscotti al vino segno la ricetta :) Rosalba

    RispondiElimina
  8. Ti ho risposto da me, nel post della torta al limone! ;)
    Buona serata cara!

    RispondiElimina
  9. Che bella ricetta, Fulvia! Si presentano anche molto bene queste ciambelline. Senti un po' cara, io non amo l'anice. Tu lo aggiungi nell'impasto, se ho capito bene. Con cosa posso sostituirlo?
    Anche io mi sono ricreduta sulla possibilità di stringere sincere amicizie grazie alla rete. Se mi soffermo a pensarci mi viene da dire...che bello!! Ti abbraccio tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ros,
      ma certo che puoi sostituire l'anice. E' una prerogativa della ricetta sia chiaro (fa da base insieme agli altri tre ingredienti) ma per questioni di gusto , questo e altro.
      a presto

      Elimina
  10. Grazie per la segnalazione del sito e.. grazie per questa ricetta che ha tutta l'aria di essere fantastica!! :D Chissà che buonine queste ciambellette! :D Un abbraccio forte, e .. quanto è bella l'amicizia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Ely per essere passata!

      Elimina
  11. E' così..come nella vita reale..qualcuno ci piace, qualcuno no..con qualcuno nascono rapporti speciali..io sono felice di esserci :)
    Che belle queste ciambellette..un paio per me ?? :)
    Buona serata !

    RispondiElimina
  12. ricetta interessantissima !!!

    RispondiElimina
  13. èh si, le amiche sono sempre molto preziose. buoooooni i ciambelletti della Fulvia

    RispondiElimina
  14. Fulviaaaaaaaaaaaaaaaaaaa CHE CAVOLOOOOOO grazieeeeeeeeeeeeee...ora lo condivido subito sulla mia pagina di Fb....e fra l'altro io devo ancora mettere le mie...in tempo è ZERO! :)
    SEI DIVENTATA SPECIALE anche per me. Davvero!!!! Un abbraccio e ...passerò il testimone su fb <3

    RispondiElimina
  15. appena sfornati! buonissimi, grazie ancora!

    RispondiElimina
  16. Sembrano proprio deliziose :)
    Eh.. quanti ricordi mi vengono in mente con la parola... Milano..
    Ho tanti amici anche lì... e prima o poi riuscirò a tornarci.. un mese catastrofico come quello scorso.. nn credo mi ricapiterà più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, mi spiace per il tuo mese. Speriamo non ricapiti...consolati con i biscotti!
      a presto

      Elimina
  17. Che buoni questi biscottini Fulvia! Da provare sicuramente...per un dopo cena spettacolare!
    Un bacione!
    Mari

    RispondiElimina
  18. Che buoni, sei sempre molto brava, complimenti. Ciao. ^_^

    RispondiElimina
  19. Complimenti Fulvia! E grazie per essermi venuta a trovare ;-)
    Un abbraccio!
    La Gastronomade

    RispondiElimina
  20. Spero di avere il tempo di provarli, mi ispirano tantissimo... bellissimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teresa, provali perchè sono davvero semplici da preparare. Una salvezza tra i biscotti last minute!Fammi sapere come è andata!
      a presto

      Elimina
  21. Ciao molto bello il tuo spazio, mi fa piacere l'averti scoperta! :)

    RispondiElimina
  22. Wow che bella amicizia, questi ciambelletti sembrano squisiti, complimenti!
    Bacioni

    RispondiElimina
  23. fantastica ricetta! fantastici i sacchettini, fantastico il tuo blog!
    mi sono unita ai tuoi lettori fissi...
    ciao e alla prossima
    tizi

    p.s. se ti va mi vieni a trovare nel mio blog? mi farebbe molto piacere
    http://laspianatoia12.blogspot.it/

    RispondiElimina
  24. Che meraviglia i biscotti insegnati dalla zia!!! Una bella storia e grazie per aver condiviso i tuoi biscotti speciali!
    A presto cara:*

    RispondiElimina
  25. Passa da me... c'è un pensiero per te!! Baci amica mia!!

    RispondiElimina
  26. Le amicizie sono sempre un grande tesoro, reali o virtuali che siano :) E vanno tenute strette!
    Adoro le ciambelline al vino, anche se sono astemia totale. E le tue sono ancora pià golose con i pezzetti di ciocolato e frutta secca. Baci, buona settimana

    RispondiElimina
  27. Se ve irresistible me encanta luce muy rico,Feliz Navidad,abrazos y abrazos

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...